XVIII CONVEGNO S.L.O.O.C.F. - Società Ligure Ospedaliera di Otorinolaringoiatria ed Oncologia Cervico Facciale

19Nov08:3013:30XVIII CONVEGNO S.L.O.O.C.F. - Società Ligure Ospedaliera di Otorinolaringoiatria ed Oncologia Cervico FaccialeLa medicina di precisione in rinologia

Dettagli

L’aggiornamento sia della classificazione, proposta dall’European Position Paper (EPOS) nel 2020, che delle linee guida ARIA in tema di riniti croniche hanno radicalmente cambiato l’approccio diagnostico-terapeutico in ambito ORL.  Il passaggio da criteri puramente visivi e morfologici come l’endoscopia e l’imaging, alla necessità di definire i criteri di immunoflogosi che caratterizzano le diverse forme patologiche, indirizza verso il concetto moderno di medicina di precisione. L’epocale opportunità offerta alla comunità scientifica rinologica di poter accedere a strategie terapeutiche innovative, quali l’introduzione degli anticorpi monoclonali per il trattamento delle rinosinusiti croniche primarie, diffuse, dominate dall’immunolflogosi tipo 2 ha determinato l’imprescindibile necessità di introdurre percorsi diagnostici che possano quantificare la severità di malattia. Questo tipo di infiammazione cronica non coinvolge infatti solo il distretto naso sinusale ma è l’attore principale di affezioni croniche sistemiche come l’asma severa, la dermatite atopica e l’esofagite eosinofila che spesso determinano quadri complessi per la contemporanea presenza di sintomi in più distretti. Ne consegue, che ad oggi risulta indispensabile l’utilizzo routinario di strumenti di valutazione della severità della malattia, quali l’applicazione di score specifici come il “nasal polyp score” e il “Lund Mackay score”. Inoltre altri esami diagnostici come lo SNOT 22 o la citologia e l’olfattometria, che venivano utilizzati unicamente nei centri terziari di riferimento sia per la raccolta dati che nell’ambito di studi clinici, devono invece rientrare nel bagaglio routinario di tutti gli ambulatori ad indirizzo rinologico. Sono stati inoltre recentemente introdotti esami ematici come la conta eosinofila periferica e il dosaggio delle IgE totali allo scopo di individuare biomarker che possano indirizzare le scelte terapeutiche.

Nel percorso diagnostico-terapeutico verso una medicina di precisione una priorità imprescindibile è quindi rappresentata dalla valutazione multidisciplinare dei pazienti con rinosinusite cronica severa.

Lo scopo di questo incontro scientifico è quello di confrontare le diverse realtà della Regione Liguria e di concordare tra quest’ultime una linea comune di valutazioni necessarie per la stadiazione e la terapia delle patologie rinologiche.

Il convegno è rivolto a medici della Liguria nelle discipline: ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA; OTORINOLARINGOIATRIA; MEDICINA GENERALE.

SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF

XVIII CONVEGNO S.L.O.O.C.F

Per iscriversi al corso vi invitiamo a compilare il seguente form. Riceverete una mail di conferma registrazione

Iscrivendomi confermo di aver letto e accettato la Privacy Policy in conformità al Regolamento UE 2016/679 (GDPR). Acconsento all’utilizzo dei miei dati personali per ricevere tramite e-mail, materiale informativo e promozionale circa i prossimi eventi organizzati dal Titolare.(Obbligatorio)


Orario

(Sabato) 08:30 - 13:30

Location

Grand Hotel Arenzano

Lungomare Stati Uniti 2

Contattaci

Scrivici subito il tuo messaggio e ti contatteremo al più presto.

Scrivi e premi invio per iniziare la ricerca